24
Mar, Nov

Typography

Poteva morire già “mille volte”… Dai tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale è stata condannata alla pena di morte. È sopravvissuta al lager di Ravensbruck e ai crudeli esperimenti medici fatti sul suo corpo, usata come una cavia umana. Nel 1962 ha dovuto lottare con un cancro al colon, dal quale si è miracolosamente salvata grazie all’intercessione di Padre Pio, richiesta con una breve lettera a lui indirizzata da Mons. Karol Wojtyla, il futuro San Giovanni Paolo II.

Il 28 aprile 2014, il giorno dopo la Canonizzazione di Giovanni Paolo II, è stata gravemente ustionata a causa dello scoppio di una bombola a gas del suo cucinino. E non sarebbe finita qui…

Il 2 novembre 2020 la Dottoressa Wanda Półtawska, psichiatra polacca, cara amica di papa Giovanni Paolo II che era presente al momento della sua morte, ha compiuto la bella età di 99 anni. Non è stato un compleanno molto felice perché appena prima, il 29 ottobre, dopo una breve malattia, “aiutato” dal virus Covid-19, all’età di 97 anni è mancato suo marito Andrzej. Oltre a questo, proprio in quei giorni sotto le finestre del suo appartamento nella Piazza del Mercato a Cracovia si svolgevano delle forti proteste popolari perché il 22 ottobre, il giorno della memoria liturgica di san Giovanni Paolo II, la Corte Costituzionale polacca ha cancellato la legge che permette l’aborto dei feti con difetti congeniti (attualmente vigente in Polonia), dichiarandola incostituzionale. Per Wanda Półtawska questa sentenza ha rappresentato una grande gioia, perché da quando ha visto nel lager di Ravensbruck un neonato buttato vivo nel forno crematorio da un soldato tedesco, ha deciso, una volta uscita viva da quell’“inferno di lager”, che fino alla fine della sua vita avrebbe combattuto in difesa della vita, perché essa viene da Dio.

Da amico di Wanda e della sua famiglia da diversi anni, anche durante le vacanze 2020 sono andato a trovarla e ho celebrato una Messa a casa sua. Del resto le Edizioni San Paolo della Polonia sono l’editore di tutti i suoi 15 libri. Chiedendole come stava, mi ha risposto che per lei in quel momento più importante della sua salute era il fatto che il Parlamento Polacco vuole uccidere i bambini malati nel grembo delle loro madri. «Che cosa di male hanno fatto questi bambini per dover essere uccisi?», si chiedeva.

Forse per questa sua lunghissima “testardaggine” a difesa della vita, il Signore ha permesso a Wanda di arrivare fino a 99 anni. Quando nella primavera 2020 il Covid-19 ha cominciato a devastare l’Europa e si sono cominciate a prendere tante precauzioni, in una telefonata Wanda Półtawska mi ha confessato: «Sai Tomek, io non capisco tutta questa gente attorno a noi che ha paura del virus. Si comportano come se soltanto ieri avessero saputo che devono morire…. Ma questo si sa da sempre…».

Dal lager nazista Wanda, infatti, è uscita con una convinzione radicata, che guida ogni santo giorno della sua vita: domani posso morire. Perciò devo essere sempre preparato a questo momento, e devo spesso pensare a questo momento: non solo nel mese di novembre, quando la Chiesa ci invita a suffragare i nostri morti, o nel tempo del Coronavirus. Assieme a suo marito, anche Wanda ha dovuto lottare con il Covid-19. Sembra che anche questa volta, nonostante i suoi 99 anni, il Signore le abbia permesso di vincere. Dunque, per adesso, il miracolo continua.

Per il 99esimo Compleanno ho regalato a Wanda Półtawska una bottiglia di “Cento Erbe Toro”, un liquore di 75 gradi, secondo lei quello preferito da Padre Pio. Sabato 14 novembre 2020 mi ha ringraziato scherzando che è un’ottima medicina per il Coronavirus. Chi sa, se anche in questo caso non ha ancora ragione lei…

 

* Tomasz Lubas, sacerdote polacco, è l'Economo generale della Società San Paolo.

 

Agenda Paolina

24 Novembre 2020

Memoria dei Ss. Andrea Dung-Lac, sacerdote, e compagni, martiri (rosso)
Ap 14,14-19; Sal 95; Lc 21,5-11

24 Novembre 2020

* Nessun evento particolare.

24 Novembre 2020

SSP: Ch. Bakam Yohanna Bassahwa (2017) • FSP: Sr. Carla Torchi (1995) - Sr. Giovanna Biselli (2006) - Sr. M. Rosalba Nota (2010) • PD: Sr. M. Tarcisia Genovesi (1936) - Sr. M. Maurizia Masseria (2003) - Sr. M. Yolanda Herrera (2012) • ISF: M. Silvana Trono (2012).